Largo San Martino

Nel punto più panoramico della collina del Vomero, questo largo si offre come punto perfetto per ammirare la città dall'alto.

Proprio qui si trova la Certosa di San Martino, uno dei complessi monumentali religiosi più grandi e importanti della città, con un incantevole panorama e alcune delle opere d'arte napoletane di maggior rilievo che sono qui custodite. Gli architetti che iniziarono l'opera furono i medesimi che iniziarono a lavorare proprio in quel periodo (inizio del 1300) alla costruzione dell'altro grande edificio che in questo largo sorge: il castel Sant'Elmo.

Castel Sant'Elmo è un possente castello medievale che domina la città dall'alto. Situato sulla collina del Vomero è il castello più grande di Napoli e vista la sua posizione privilegiata come luogo d'osservazione sia della città che del mare è stato sempre considerato un punto strategico e un possedimento molto ambito.

Fu il carcere in cui venne custodito Tommaso Campanella e rifugio dei regnanti durante la rivoluzione di Masaniello.

Nel 1799 durante la Rivoluzione Napoletana fu occupato dal popolo e poi preso dai repubblicani i quali da qui presero a bombardare la città in soccorso dei francesi contro la rivolta anti-giacobina dei lazzari della città.

Il castello ha subito numerose ricostruzioni e oggi si può dire rappresenti un eccezionale esempio di fortificazione militare cinquecentesca e nonostante l'insolita mancanza di torri si è sempre rivelato efficientissimo e funzionale.

Le rampe che portano all'ingresso del castello passano per un ponticello e per la grotta dell'eremita un posto che secondo la leggenda fu abitato da un anacoreta. Adibita oggi a museo è molto suggestiva la visita di questa fortezza anche e soprattuto per il panorama che offre e che spazia da un lato all'altro della città.

Wifi

Aria Condizionata

Non Fumatori

Asciugamano